Trasforma la tua vita: articolo del blog Wellness Walking

Trasforma la tua vita in qualcosa di meraviglioso

La legge di attrazione è una grande cosa, ma la verità è che non funziona se non aggiungiamo la fiducia incondizionata e le giuste azioni.

“Aiutati che Dio ti aiuta”, “La fortuna aiuta gli audaci”, sono detti che tutti conosciamo ma infondo sottovalutiamo. In tutte le culture si esprimono questi concetti perché sono veri.

L’idea è semplice:
non aspettiamo di essere perfetti per cominciare, questa può essere una scusa che ci tiene immobili sulle nostre posizioni. Noi in genere accettiamo il “certo” anche se non ci piace, piuttosto che andare incontro al “nuovo” che non conosciamo ancora.
Il cambiamento ci spaventa, ma la tranquillità delle cose certe ci rende immobili.

Solo quando decidiamo di andare, con fiducia, in una direzione riceviamo gli aiuti di cui abbiamo bisogno, perché diamo un segnale forte al nostro inconscio che si adopererà per accontentarci.

Ragazzi funziona sperimentate.

Però quando riusciamo veramente ad avere fiducia e a mettere azione?
Solo quando desideriamo fortemente una cosa e crediamo in essa, allora nulla ci ferma.
E’ come quando siamo innamorati, non esistono distanze, non esiste la stanchezza, non esistono limiti, non ascoltiamo neppure “gli altri” che ci dicono questa cosa non fa per te… siamo in grado di superare tutto, perché la cosa che vogliamo di più al mondo è poter vendere la persona che amiamo.
Ebbene quando proviamo lo stesso genere di sentimento per un nostro progetto o per un nostro obiettivo, mettiamo in campo la stessa forza, e quindi cominciamo con fiducia quell’avventura anche se non sappiamo bene dove ci porterà.
E’ un po’ come salire una scala pur non vedendo dove finisce, se non cominciamo a salire non lo sapremo mai, solo salendo gradino dopo gradino riusciremo ad arrivare in cima e ad avere la visone completa.
Non cominciare significa rimanere fermi al primo gradino sperando che qualcosa capiti.
Non capiterà nulla e alla fine sarai pieno di rimpianti.
Quando siamo animati dalla forza dell’entusiasmo, e ci sentiamo come innamorati di un dato progetto sicuramente siamo sulla strada giusta per noi. Per cui a quel punto non esistono freni, dobbiamo cominciare! possiamo non sentirci prepararti, non sentirci all’altezza, non sentirci pronti ma sono scuse… dobbiamo cominciare e poi strada facendo le cose arrivano.

Da tutto questo risulta chiaro che il punto cruciale é comprendere cosa veramente desideriamo per noi, cosa veramente vogliamo più di ogni altra cosa.
Noi non siamo abituati ad ascoltare i nostri bisogni, anzi tendiamo a metterli a tacere, per cui anno dopo anno questi si fanno sentire sempre meno. Dunque dobbiamo riattivare questa dialogo con il nostro inconscio, con la nostra anima. E’ basilare perché solo lei sa cosa è giusto per noi, e solo lei può guidarci, ma come può farlo se non riusciamo ad ascoltarla?
Possiamo riattivare questo contatto solo cominciando a dare ascolto ai nostri desideri.

E’ la visione che crea il nostro futuro, quindi dobbiamo avere una visione davvero chiara del nostro futuro: come vediamo le nostre giornate? con chi siamo? dove viviamo? che lavoro facciamo? che tipo di macchina guidiamo? che sentimenti abbiamo? di che amici siamo circondati?… più rendiamo ricca questa visione e più il nostro inconscio, o la nostra anima, come preferite, saprà dove portarci.
Ma se il nostro focus è sulle bollette di fine mese, il nostro inconscio ci porterà a poter pagare giusto quelle bollette.
Quindi visione chiara e fiducia incondizionata.
Il tutte le religioni e in tutte le filosofie di vita c’è questo concetto, perché è l’unico che funziona veramente. Noi possiamo tutto e abbiamo già tutti gli strumenti dentro di noi, ma quando non ci crediamo veramente, vanifichiamo il nostro potenziale: perché in realtà non sappiamo di averlo.
Immagina di avere un casa al mare, bellissima, con un meraviglioso terrazzo direttamente sulla spiaggia, un giardino dai fiori coloratissimi, e la servitù che tiene in ordine tutto e aspetta solo che voi andiate a trovarli. E ora immagina di non sapere di averla, non ci andrai mai. Che peccato! e che Spreco! ?Così è per le nostre potenzialità, dobbiamo tirarle fuori prima di tutto con le idee chiare di ciò che desideriamo, poi con la fiducia e poi con l’azione.
Ma attenzione la fiducia si costruisce agendo, man mano che facciamo le cose e otteniamo i piccoli risultati la nostra fiducia cresce. Ma se restiamo fermi nulla potrà cambiare, e ci ritroveremo con il rimorso di non aver fatto nulla per vivere il nostro sogno, o, ancor peggio, senza neanche avere avuto un sogno.

Quante persone alla domanda “Cosa vorresti” non sanno cosa rispondere? tantissime.
Provate a porvi questa domanda, cominciate a delineare il vostro futuro, a creare la vostra visione, lasciando da parte i pregiudizi del tipo:
“mi piacerebbe questo ma lo vedo irraggiungibile”…
“io non ce la farò mai”…
Queste sono le nostre credenze limitanti. Le credenze limitanti ci portano ad azioni sbagliate, basate quasi sempre sulla paura.
Ma se noi iniziamo a porre azioni utili e giuste per noi, allora riusciremo pian piano anche a modificare le nostre credenze limitanti e farle diventare potenzianti.
Quindi concentratevi sulle azioni che servono e non su quelle più comode… quelle che servono.

Ragionate con l’abbondanza, non con la scarsità. Noi abbiamo tutto quello che ci serve… sempre.
Se ragioniamo con la scarsità riceveremo solo scarsità, se ragioniamo con l’abbondanza riceveremo abbondanza.
E’ una nostra scelta… a volte facilitata dai nostri retaggi positivi, a volte boicottata dai nostri retaggi negativi. Ma comunque sempre trasformabile.
Quindi fate l’esercizio che segue con la consapevolezza che non esistono limiti se non quelli che poniamo noi stessi. Noi possiamo tutto, se solo avessimo la determinazione di trasformare con l’azione le nostre credenze limitante, potremmo davvero tutto.

Da oggi per noi tutti, o meglio per chi lo vuole veramente, parte una nuova epoca, quella dell’abbondanza e delle cose possibili.
La società tende a schiacciare i nostri entusiasmi, ci vuole fragili e controllabili, basta guardare il televisore per capirlo, evitate.
Noi possiamo dire basta.

Esercizio

Scrivete come desiderate il vostro futuro tra 2 anni, e ogni giorno rileggetelo e aggiornatelo, arricchendolo di particolari, sempre nella visione dell’abbondanza.
Abbondate di particolare e sentitevi già in quella situazione, sentite i profumi e le vostre sensazioni.
Magari vi capiterà di rettificare delle cose, non importa, noi cambiamo giorno dopo giorno per cui è normale. L’importate è avere sempre chiara la vostra visione e cominciare ad agire per realizzarla. L’azione è fondamentale per mettere in moto l’intero meccanismo.
Senza azione non succede nulla, anzi rischiamo di rimanere al primo gradino, e ritrovarci vecchi e pieni di rimpianti.

Monica Sparti